IL PROCESSO DI VINIFICAZIONE: TUTTE LE FASI PRINCIPALI

Ciao! Sono molto felice di parlarti del processo di vinificazione, il viaggio magico che trasforma l’uva in vino. Sono il titolare della Azienda Agricola Monteverdi, situata nella pittoresca località di Ponte dell’Olio vicino alla città di Piacenza, e voglio condividere con te tutti i segreti di questo affascinante mondo. Preparati a immergerti nelle diverse fasi della vinificazione e a scoprire cosa rende unico il nostro vino all’azienda agricola Monteverdi.


Introduzione e spiegazione del processo di vinificazione

Prima di addentrarci nei dettagli delle varie fasi della vinificazione, è importante comprendere il processo nel suo insieme. La vinificazione è l’arte di trasformare l’uva in vino attraverso una serie di passaggi delicati e meticolosi. Ogni fase è cruciale per ottenere un vino di qualità superiore, e qui nella cantina dell’Azienda Agricola Monteverdi , ci impegniamo al massimo per assicurarci che ogni bottiglia rifletta la nostra passione e dedizione.

acino uva diagramma

In poche parole la vinificazione è il processo biochimico di trasformazione dell’uva in vino e del suo affinamento. 

Durante la fermentazione alcolica, i lieviti presenti sulla buccia dell’uva trasformano lo zucchero degli acini in alcol, dando vita a uno dei processi fondamentali della vinificazione.

Esistono varie modalità di vinificazione:

  • Vinificazione in bianco (utilizzando uve bianche o nere)
  • Vinificazione in rosso, che prevede la macerazione delle bucce, con utilizzo di uve bianche e nere
  • Vinificazione con macerazione carbonica
  • Vinificazione a caldo, o termovinificazione
  • Vinificazione in riduzione
  • Vinificazione in iperossidazione
  • Produzione di vini rosati


Durante la fase iniziale della fermentazione del mosto, la macerazione consente l’estrazione dei polifenoli presenti nella buccia e nei semi dell’uva. La durata e la temperatura della macerazione influenzano l’estrazione dei flavonoidi e di altre sostanze. Macerazioni brevi, di meno di 24 ore, tendono a produrre vini rosé, mentre quelle di tre o cinque giorni generalmente risultano in vini giovani da consumare presto. Macerazioni più lunghe, da sette a ventun giorni, sono solite per la produzione di vini destinati a un invecchiamento prolungato.

Vasi vinari:cosa sono? 

I vasi vinari sono gli strumenti essenziali utilizzati durante la vinificazione per contenere il mosto fermentante. Ne esistono di diversi tipi, ognuno con le proprie caratteristiche che influenzano il processo di vinificazione e il risultato finale del vino.

Vaso vinario in legno 

I vasi in legno, come botti e tini, sono ampiamente utilizzati per la vinificazione, soprattutto per i vini rossi e invecchiati. Il legno conferisce al vino aromi complessi e una morbidezza invidiabile. Noi dell’Azienda agricola Monteverdi selezioniamo con cura il legno per i nostri vasi, garantendo che contribuiscano a enfatizzare le caratteristiche distintive delle nostre uve.

I vasi di legno (tino, botte e tino-botte) hanno una forma piuttosto variabile e le tipologie più pregiate sono fabbricate in rovere di Slavonia.

In genere, poi, si ricorre al legno di castagno selvatico per i tini e alla rovere e alla quercia comune per le botti. Il tino ha la forma di un tronco di cono ed è il recipiente classico per la fermentazione cosiddetta “tumultuosa”: vi può essere una apertura superiore oppure una chiusura attraverso un coperchio. La botte ha una sezione circolare o ellittica ed è adibita alla conservazione del vino. Nella parte superiore è provvista di un foro, detto cocchiume, il quale serve al riempimento. Entrambi i recipienti di cui si è parlato sono forniti, nella parte anteriore, di uno sportello per l’eliminazione della vinaccia (tino) o delle fecce (botte) e, in basso, di un foro, chiuso da un tappo, in cui si applica il rubinetto, quella che è conosciuta come “spina”.

Immagino che sarai curioso di vedere i nostri vasi vinari.. e allora ti invito a venirli a vedere di persona. 

Chiamaci per un appuntamento o chiedi informazioni compilando il contact form qui. 

VASO vinario acciaio

Gli acciai sono uno degli strumenti più comuni nelle cantine moderne. L’acciaio è igienico, resistente e non influisce sul gusto del vino. Nella cantina dell’Azienda Agricola Monteverdi, utilizziamo vasi in acciaio per vinificare alcune delle nostre varietà di uva più delicate, assicurandoci che il risultato sia fresco, fruttato e pieno di vita.

Vaso in vetroresina

La vetroresina è un materiale innovativo che ha guadagnato popolarità nel mondo della vinificazione. Leggera e resistente, la vetroresina offre un’alternativa moderna ai tradizionali vasi vinari. Qui nell’Azienda Agricola Monteverdi, utilizziamo  la vetroresina per alcuni dei nostri vini più sperimentali, garantendo che ogni esperimento porti a risultati sorprendenti e deliziosi.


Vinificazione in rosso

Come ti ho accennato all’inizio esistono diverse modalità di vinificazione. Vorrei farti una panoramica delle principali caratteristiche di ognuna di queste: 

La vinificazione in rosso è il processo utilizzato per produrre vini rossi. Durante questa fase, le bucce delle uve rosse rimangono in contatto con il mosto per un periodo di tempo variabile, conferendo al vino il suo caratteristico colore rubino e una maggiore struttura e complessità aromatica. Nell’Azienda Agricola Monteverdi, seguiamo metodi tradizionali e innovativi per garantire che ogni vino rosso che produciamo sia un vero capolavoro di equilibrio e intensità.


Vinificazione in bianco

La vinificazione in bianco è il processo utilizzato per produrre vini bianchi e spumanti. Durante questa fase, le bucce delle uve vengono rimosse prima che il mosto fermenti, consentendo al vino di mantenere il suo caratteristico colore chiaro e la freschezza dei suoi aromi fruttati. 

Nell’Azienda Agricola Monteverdi, ci impegniamo a preservare la purezza e l’eleganza delle nostre uve bianche, garantendo che ogni sorso sia un’esperienza rinfrescante e deliziosa. come tipologia di uve bianche puoi trovare Ortrugo, Malvasia e Sauvignon bianco.….. 

Vieni a provarli di persona!


Termovinificazione

La termovinificazione è una tecnica di vinificazione che controlla attraverso la temperatura il  il processo di fermentazione. Questa tecnica è particolarmente adatta per le uve bianche, consentendo di ottenere vini con maggiore struttura e complessità aromatica


Vinificazione in riduzione (per vini bianchi giovani e spumanti)

La vinificazione in riduzione è una tecnica utilizzata per proteggere il vino dall’ossidazione eccessiva. Durante questa fase, il mosto viene mantenuto al riparo dall’aria e da altre fonti di ossigeno, consentendo al vino di mantenere la sua freschezza e vitalità. Nell’Azienda Agricola Monteverdi, adottiamo rigorosi protocolli di vinificazione in riduzione per garantire che ogni bottiglia che produciamo mantenga intatte le sue caratteristiche uniche e il suo irresistibile fascino.


Vinificazione in iperossidazione ( per vini bianchi strutturati e vini rossi

La vinificazione in iperossidazione è una tecnica utilizzata per produrre vini robusti e strutturati. Durante questa fase, il mosto viene esposto all’ossigeno in eccesso, che favorisce l’ossidazione dei composti fenolici e conferisce al vino un caratteristico colore scuro e una maggiore struttura tannica. 

Nell’Azienda Agricola Monteverdi, adottiamo questa tecnica con cautela, garantendo che ogni bottiglia che produciamo sia equilibrata e armoniosa, pur conservando la sua potenza e intensità.

Se vuoi chiedere maggiori informazioni sulle nostre tecniche di vinificazione non esitare a contattarci compilando senza impegno il contact form qui sotto. 


Rese

La resa è un fattore cruciale nella vinificazione, poiché influisce direttamente sulla qualità e sulla quantità del vino prodotto.Nell’Azienda Agricola Monteverdi, ci impegniamo a fare in modo che a mantenere basse rese per ettaro, garantendo che le nostre uve possano esprimere appieno il loro potenziale e che ogni bottiglia che produciamo sia un autentico capolavoro di gusto e raffinatezza.

Quindi, la vinificazione comprende tutte le fasi di lavorazione successive alla raccolta dell’uva fino all’ottenimento del vino pronto per essere commercializzato. Ogni fase di questo processo comporta decisioni specifiche da parte nostra o degli enologi, che variano in base al tipo di uva e al vino desiderato, rispettando le normative del disciplinare di produzione.

Ora che ti ho spiegato abbiamo capito in cosa consiste il processo di vinificazione e quante tipologie diverse possiamo trovare, possiamo addentrarci nel vivo del nostro articolo e scoprire bene quali sono le fasi della vinificazione. 


Le fasi della vinificazione

Il processo di trasformazione dell’uva in vino si articola in una serie di fasi consecutive, ognuna delle quali richiede scelte ponderate da parte degli esperti del settore come noi. Vediamole più nel dettaglio.

1. Vendemmia

La raccolta dell’uva rappresenta l’inizio del processo di vinificazione. Il momento ideale per la vendemmia dipende dal tipo di uva e dal risultato finale che si vuole ottenere. Per i vini bianchi freschi, la vendemmia avviene precocemente per mantenere l’acidità, mentre per i vini destinati all’invecchiamento, aspettiamo solitamente  la piena maturazione fenolica delle uve.

La surmaturazione è invece cercata per la produzione di vini passiti e da vendemmia tardiva.

Vendemmia azienda agricola Monteverdi


2. Diraspatura e pigiatura

Dopo la vendemmia, gli acini vengono separati dal raspo attraverso la diraspatura. Questo perché il raspo contiene sostanze che potrebbero compromettere il gusto del vino. Successivamente, avviene la pigiatura per estrarre il succo dagli acini.

Se vuoi approfondire maggiormente questo aspetto della vinificazione allora leggi l’articolo qui.


3. Fermentazione alcolica

Durante questa fase, i lieviti trasformano gli zuccheri presenti nel mosto in alcol, dando vita al processo di fermentazione alcolica, vero e proprio cuore della vinificazione.


4. Affinamento e maturazione del vino

Dopo la fermentazione, il vino subisce travasi e filtrazioni, seguiti da un periodo di affinamento in recipienti inerti come acciaio o vetroresina. Se il vino è destinato a un invecchiamento più lungo, viene trasferito in recipienti di legno come botti, barrique o tonneau.


5. Imbottigliamento

Terminato l’affinamento, il vino viene nuovamente travasato, filtrato e infine imbottigliato. Prima di essere messo in commercio, il vino ha bisogno di stabilizzarsi in bottiglia per un periodo che varia da uno a sei mesi.

imbottigliamento vino azienda agricola monteverdi


In sintesi, la vinificazione è un processo articolato che richiede cura e attenzione in ogni fase, dal vigneto alla cantina, per garantire la qualità e l’eccellenza del prodotto finale.

Il processo di vinificazione è un viaggio affascinante attraverso il quale trasformiamo l’uva in vino. Qui alla Cantina dell’Azienda agricola Monteverdi, ci impegniamo a seguire metodi tradizionali e innovativi per garantire che ogni bottiglia che produciamo sia un’esperienza unica e indimenticabile. 

Spero di averti fatto una buona panoramica del processo di vinificazione e soprattutto di aver chiarito i tuoi dubbi. 

Ti invito anche ad approfondire la tua conoscenza del mondo del vino venendoci direttamente a trovare in azienda. 

Puoi prenotare un appuntamento compilando il nostro contact form che trovi nel link di seguito:



Oppure puoi decidere di partecipare a una delle tante esperienze che organizziamo in vigna, in cantina e all’aperto. 

Tutte queste esperienze le puoi trovare direttamente sullo shop online


Penso sia tutto per ora, se ti è piaciuto l’articolo non dimenticarti di condividerlo con chi ama il vino come te e seguici anche sui social! 

La Tua Esperienza
in Azienda Agricola

Scopri il fascino della cantina con in mano un buon calice di vino in un momento ricco di profumi e di sapori. Vuoi partecipare ai nostri eventi?